TAPING NEUROMUSCOLARE


Taping neuromuscolare d.ssa Musumeci Studio Diapason Pavia
Contatta la d.ssa Roberta Musumeci »

L’inventore del Taping è il Dott. Kenzo Kase che ha sviluppato il Kinesio Taping Method oltre 35 anni fa. Ovviamente negli anni ha subito innumerevoli modifiche per adattarlo all’esperienza clinica e alla ricerca applicata sul campo.

Il Taping Elastico, o neuromuscolare, è una tecnica che prevede l’utilizzo di un nastro adesivo elastico per bendaggi a effetto biomeccanico. Il nastro, sollevando la cute e dilatando quindi gli spazi interstiziali, migliora la circolazione, favorisce l’assorbimento dei liquidi e riduce la pressione sottocutanea. Il nastro NON contiene affatto farmaci o sostanze chimiche, è ipoallergenico, traspirante e resistente all’acqua. Adatto effettivamente a tutte le età.

taping neuromuscolare

Perchè è necessaria la presenza di un operatore qualificato?

E’ importante, infatti, per ottenere i benefici del bendaggio che l’applicazione venga fatta da un operatore qualificato. Bisogna effettivamente, prima dell’applicazione, ricercare il movimento muscolare e articolare, applicando il nastro in modo corretto. E’ necessario che il tape determi micromovimenti locali, producendo un’azione decompressiva grazie alla formazione delle tipiche pieghe. La corretta applicazione può ridurre realmente il dolore e facilitare il drenaggio linfatico tramite la formazione di pliche cutanee, che si verificano durante il movimento.
Il Taping Neuromuscolare, in effetti.differisce da altri tipi di bendaggi proprio per il metodo di applicazione definito nei due aspetti decompressivo e compressivo. Il nastro si applica con vari gradi di tensione che dipendono dall’effetto terapeutico desiderato. L’applicazione insieme al movimento del corpo produce micromovimenti del nastro che stimolano i recettori cutanei e quelli degli strati sottostanti determinando una risposta muscolare riflessa.

  • Se non correttamente applicato non solo è possibile che non si ottenga l’effetto desiderato, ma c’è la possibilità che l’effetto sia addirittura dannoso.
 

taping neuromuscolare

Il bendaggio con taping neuromuscolare assicura il mantenimento del risultato ottenuto durante una seduta fino a quella successiva riuscendo a dare stimoli continui 24 ore su 24, divenendo un vero e proprio strumento riabilitativo, una tecnica valida a tutti gli effetti per trattare il paziente dalla fase acuta fino al completamento della rieducazione funzionale.

Si eseguono applicazioni decompressive (decontratturanti e drenanti), applicazioni stabilizzanti ed infine applicazioni posturali.

QUANDO E’ INDICATO?

Dolori muscolari

Contratture

Edemi

Affaticamento muscolare

Drenaggio

Performance sportiva

Correzione posturale

Recupero funzionale, prevenzione e stimolazione propriocettiva

A COSA SERVE?

Alleviare il dolore

Rimuovere la congestione dei fluidi linfatici

Migliorare la postura

Normalizzare la tensione muscolare

Facilitare un precoce ritorno all’attività o sport

Migliorare la performance atletica