Colloquio psicologico

Il colloquio psicologico è lo strumento principale applicato dallo/a psicologo/a.

Il colloquio psicologico è una prestazione clinico-sanitaria.

Si differenzia dal colloquio psicoterapeutico o dal colloquio psichiatrico perchè viene elargito di fronte a situazioni di disagio, ma che non rappresentano disturbi psichici o psichiatrici. Lo psicologo cerca di individuare le modalità e le motivazioni di un disagio, un comportamento o una relazione non funzionale.

Il colloquio e l’utilizzo di strumenti clinici e di test diagnostici sono, infatti, applicati per prevenire l’insorgere di determinati disturbii psichici.

Lo psicologo è un professionista della salute.

Nel colloquio psicologico la posizione del professionista deve essere di rispetto, di empatia e di fiducia. Lo psicologo è tenuto al segreto professionale

Il paziente deve sentirsi a proprio agio e consapevole di poter esprimere liberamente esperienze e vissuti emotivi, senza sentirsi giudicato.

Lo psicologo clinico utilizza la psicologia come scienza applicata alla salute ed il colloquio psicologico è la principale prestazione sanitaria.

  • La salute ed il Ben Essere della persona

L’obiettivo prioritario dello Psicologo e del colloquio psicologico è la salute ed il Ben Essere di chi ha chiesto aiuto. Durante il colloquio psicologico si utilizzeranno specifici metodi e tecniche per affrontare una difficoltà espressa dal paziente. 

La richiesta d’aiuto può essere individuale, di coppia, di gruppo o familiare.

  • Il fine del colloquio psicologico

Il fine è quello di conseguire un miglioramento nella vita personale del paziente. Compito dello psicologo diviene quello di intervenire nei processi di organizzazione del sistema per portarlo verso un maggior benessere, riducendo i sintomi o prevenendo l’insorgere o il concretizzarsi di un dato disturbo.

L’ansia,

lo stress,

i problemi legati all’alimentazione,

sbalzi d’umore,

l’autostima,

difficoltà nelle prorpie prestazioni, lavorative o anche in altri ambiti,

comportamenti non funzionali

difficoltà nel rapporto di coppia, genitoriali, relazionali ed emotivi

Questi sono alcuni esempi di situazioni in cui è possibile trovare una soluzione efficiente ed efficace attraverso un percorso psicologico specifico 

Non necessariamente troppo protratto nel tempo.