Psicologia del Comportamento Alimentare

Negli ultimi anni i disturbi alimentari sono oggetto di crescente attenzione per il progressivo aumento di casi. Questo dato è rilevabile dalla pratica clinica e documentato nella letteratura scientifica.
Per la cura, il Centro per i Disturbi Alimentari (CDA) dello Studio Diapason Pavia si avvale di un approccio multidisciplinare che prevede la collaborazione integrata di varie figure terapeutiche. Il percorso può prevedere l’intervento del medico psichiatra, psicoterapeuta, psicologo e naturopata. Il nostro obiettivo è quello di offrire un programma personalizzato adattato alle specifiche esigenze del paziente.


PRINCIPALI PATOLOGIE TRATTATE

Il Centro per i Disturbi del Comportamento Alimentare, tratta i seguenti disturbi:

  • anoressia nervosa;
  • bulimia nervosa;
  • sovrappeso da alimentazione incontrollata (Binge Eating Disorder).

IL PRIMO ACCESSO  

Il primo accesso al servizio cura è finalizzato all’inquadramento diagnostico. Prevede un primo colloquio gratuito di orientamento e valutazione della motivazione al trattamento. Oltre alla presentazione del percorso di cura.

Il percorso che verrà presentato avrà la peculiarità di un approccio multidisciplinare. Presupposto fondamentale rispetto alla patologia trattata. Risulta, infatti, necessario un’integrazione delle cure evidence based.

L’utilità dell’approccio multidisciplinare è dimostrato dai più recenti orientamenti della ricerca attualmente disponibili. I servizi offerti:

percorsi psicoterapeutici,

attività laboratoriali individuali e di gruppo,

attività volte alla modifica del comportamento,

potenziamento del rapporto con il proprio corpo.

Verrà valutata inoltre la necessità di un intervento farmacologico psichiatrico.

Le fasi successive di cura verranno programmate nella prima fase di accoglienza.

STRUTTURAZIONE DEL PERCORSO

Il percorso diagnostico e terapeutico previsto all’ingresso si articola effettivamente in modo differenziato per ognuna delle patologie afferenti. Sono previsti interventi di terapia integrata, farmacologica e non farmacologica e contempla un programma riabilitativo finalizzato al recupero di funzioni cognitive e abilità comportamentali.

Tra le modalità di intervento:

  • terapia individuale e di gruppo;
  • tecniche di rilassamento e terapia respiratoria;
  • consulenze psichiatriche;
  • attività laboratoriali.

L’intervento multidisciplinare integra l’attività di psichiatri, psicoterapeuti, psicologi, pedagogista e naturopati.