Superare l’incomprensione di coppia

Una delle lamentele più frequenti quando due partner iniziano una terapia di coppia è “Non mi capisce…” da cui hanno origine tutti i problemi di comunicazione.

A prescindere dalla durata della relazione o dall’età della coppia, questo problema è uno dei primi indizi di un conflitto che potrebbe diventare più grave. Molto spesso entrambi vorrebbero che l’altro cambiasse. Le lunghe conversazioni, l’ascolto attento e la complicità sembrano un ricordo lontano nella loro relazione, e sono stati sostituiti dall’apatia, le critiche, l’atteggiamento sempre sulla difensiva o offensivo.

Ma come avviene questo deterioramento della comunicazione?

Durante l’infanzia veniamo guidati dai comportamenti dei nostri genitori. Quando siamo adolescenti e giovani adulti, invece, iniziano a venire a galla degli atteggiamenti propri del nostro carattere. Tutto ciò che abbiamo sperimentato intorno a noi va a costituire un piccolo pezzo del puzzle che compone la nostra visione del mondo. Ma, naturalmente, il nostro partner avrà un puzzle e una visione diversa e personale.

Nella fase iniziale di una relazione, quella più idealista, formiamo le nostre aspettative e fantasie sull’altro. Arriviamo ad accettare anche ciò che non ci piace di lui. Superata questa fase, però, appaiono i primi conflitti.

La relazione di coppia soffre se uno dei due non sa soffermarsi sull’esperienza interna dell’altro. In molte coppie manca la capacità reciproca di sentire l’altro. In questo modo però la coppia è in sofferenza, sono inseparabili infelici.

Ci sono diverse modalità attraverso le quali si può ferire l’altro. Utilizzare la critica, il disprezzo, la difesa o il sabotaggio (fare ostruzionismo, non raccogliere una domanda o un’offesa).

La presenza di queste modalità, come continuare a criticare l’altro, non porta da nessuna parte.

Ci deve essere anche una dose di complimenti e apprezzamenti.

La complicità nella coppia

La complicità di due persone che sono in coppia, si manifesta nei momenti di scambio di confidenze, riconoscimento per quello che si fa, nel “fare squadra” e reggersi il gioco dato dal conoscersi e dal aver fiducia l’uno nell’altro.

Diverse sono le strategie capaci di favorire una prevalenza di emozioni positive nella coppia. Alcune possono essere: creare diverse opportunità per esprimere interesse, sostegno ed entusiasmo verso il partner.

La complicità nella coppia rende la relazione unica e diversa da qualsiasi altro legame.

Significa sentire una connessione che rende semplice comunicare e condividere.

Infatti, quando in una coppia esiste molta fiducia e affetto, si crea un linguaggio proprio per esprimersi, trasmettere amore ed esprimere tutti i propri desideri.

Le responsabilità e la monotonia possono far scomparire la complicità.

Ciononostante, con amore e forza di volontà è possibile alimentare l’unione che si è creata e recuperare tutte le piccole cose belle che donano forza e passione alla storia d’amore. 

Un altro ingrediente fondamentale, infatti, per una buona complicità di coppia è la gratitudine: ringraziare l’altro può aiutare ad apprezzare il proprio partner.

Questo maggiore apprezzamento rafforza la relazione nel tempo.