Laboratori sull’educazione emotiva

Consulenza pedagogica D.ssa Rossi Studio Diapason Pavia APS
Contatta la pedagogista d.ssa Rossi »

laboratori sull'educazione emotiva studio diapason pavia APS

Verranno toccate le emozioni che i bambini possono già provare dai primi anni di vita. Si tratteranno le emozioni primarie, quali: il disgusto, la rabbia, la paura, la felicità e la tristezza.

I bambini quando vivono uno stato emotivo non riescono spesso ad esprimerlo attraverso le parole. Non hanno ancora acquisito il processo di educazione emotiva che permette loro di esprimere verbalmente quello che stanno provando. Rimangono così incapaci di dare voce e parole alla propria «fatica di crescere». Spesso si ritrovano a raccontarla attraverso acting out: comportamenti oppositivi o provocatori, disturbi psicosomatici.

Una buona base del processo di educazione emotiva nasce da tre passi fondamentali: imparare a riconoscere, a dare significato e a gestire un’emozione. Questi tre passaggi importantissimi dovrebbero costituire, infatti, le fondamenta della relazione che lega gli adulti a chi sta crescendo, sia all’interno del nucleo familiare che nell’esperienza scolastica ed extra scolastica.

Il ciclo dei laboratori sull’educazione emotiva si rivolge ai bambini dai 4 ai 6 anni di vita. Si propone di stimolare ed accompagnare i bambini nel riconoscere e dare valore alle proprie emozioni.

L’obiettivo principale sarà quello di fornire al bambino un contenitore emotivo al cui interno potrà esprimere e imparare a riconoscere e a gestire le emozioni.

I laboratori sull’educazione emotiva saranno composti da un ciclo di 6 incontri. Un primo incontro di inizio percorso che avvicinerà i bambini alla tematica generale delle emozioni. Si continuarà con l’affrontare una singola emozione ad ogni incontro successivo.

Il bambino, attraverso specifiche attività educative, potrà trovare la sicurezza necessaria per collocare e riconoscere il proprio stato emotivo ed iniziare a sviluppare l’empatia (l’identificazione delle emozioni altrui). Le emozioni, in questo modo, arriveranno ad acquisire un dinamismo funzionale. I bambini avranno l’opportunità di ristabilire equilibrio e di riportare calma e tranquillità dentro di sè.

I bambini costruiranno durante gli incontri un percorso emotivo che affronteranno anche a casa attraverso lo strumento del diario emotivo. Il diario li accompagnerà per tutto il ciclo degli incontri e rimarrà loro come testimone utile nel processo di crescita e riconoscimento di se stessi.

I laboratori sull’educazione emotiva si svolgeranno di martedì pomeriggio, ogni 15 giorni, alle ore 17.00 presso la sala Calabresi via Neruda 1 San Martino Siccomario (Pv). Si attiveranno con un minimo di 6 bambini ed un massimo di 8 bambini.

Obbligatoria l’iscrizione:

Studio Diapason Pavia APS cell 344 914 7515 (anche via whatsapp)

D.ssa Valentina Rossi, pedagogista, cell 347 041 4973 (anche via whatsapp)
dottoressa.v.rossi@gmail.com

Costo per singolo laboratorio 8€, ciclo completo dei sei incontri 45€

LE ATTIVITA’ PROPOSTE NEI LABORATORI SULL’EDUCAZIONE EMOTIVA:

LA LETTURA GUIDATA. Le storie che verranno lette aiuteranno i bambini nel processo di riconoscimento delle emozioni. Si utilizzerà l’artificio di un racconto in cui succedono cose, si svolgono azioni e si sperimentano stati d’animo che permettono al bambino che ascolta di vedere con chiarezza l’emozione trattata.

COME RAPPRESENTO L’EMOZIONE. Un errore che molto spesso noi adulti facciamo è quello di chiedere ai bambini di spiegare perché sono tristi o di raccontare le emozioni senza offrire alcuna alternativa alle parole astratte. La razionalizzazione è un processo ancora difficile per i bambini che molto probabilmente proveranno disagio e inadeguatezza di fronte alla nostra richiesta. Ecco perché il disegno ed i colori possono sicuramente aiutarci in questo processo espressivo.

IL MIO PRIMO DIARIO DELLE EMOZIONI. Si svilupperà durante tutto il ciclo degli incontri ed anche a casa il diario emotivo. Uno strumeno molto valido nel permettere ai bambini di esprimere quello che stanno provando e di potersi “rileggere” anche in altri momenti diversi. Questo strumento permetterà ai bambini di comprendere meglio lo stato emotivo provato ed iniziare a capire il perché si è attivato in lui in quel preciso momento.